Raccontiamo il Cibo

IL TUO CARRELLO


Prezzo
Quantità

TOTALE

€0,00 Aggiorna il carrello

La consegna è esclusa dal prezzo totale. Verrà applicata al momento del check out.

Riso: lo conosciamo davvero?

Il riso è il cereale più diffuso e consumato al mondo. Possiamo veramente definirlo un cibo "globale".

Nei paesi orientali è considerato simbolo di vita rinascita, e anche per noi occidentali ha valenze di prosperità e fortuna (proprio per questo si butta agli sposi).

Conosciamo davvero i suoi usi e le sue diverse varietà? Le proprietà nutrizionali? Sarà vero che non fa ingrassare o che è più sano della pasta?

Come sempre, nelle storie popolari c'è una parte di verità e una parte di falso mito.

Iniziamo col dire che il riso, essendo un cereale, è privo di glutine. Attenzione però, un alimento privo di glutine non vuol dire che sia "dietetico" anzi il riso bianco lavorato ha un indice glicemico molto alto. 

Ha proteine di qualità: il riso contiene la lisina, un aminoacido essenziale precursore della vitamina B3 e necessario per fissare il calcio nelle ossa e per la formare anticorpi.

E' più digeribile, contiene meno sodio e consumato integrale è ricco di antiossidanti ed altre vitamine e nutrienti.

La cottura del riso

Quando si cucina il riso, è importante valutarne anche il metodo di cottura. Sappiamo già che il riso integrale necessita di una cottura più lunga, mentre il lavorato cuoce in circa 15 minuti. Per mantenere intatte le caratteristiche del riso, è consigliabile la cottura al vapore o col metodo "pilaf".

Se il riso viene bollito in acqua, l'importante è che l'acqua sia bollente (questo vale anche per quando si cucinano i risotti).

Noi, quindi, vi consigliamo di consumare il riso nelle sue versioni integrale o semi-integrale (richiede una cottura più lunga, ma contiene anche più vitamine e minerali). Utilizzando particolari varietà di riso, di grande qualità, potrete garantirvi la preparazione di un ottimo risotto anche con la varietà semi-integrale.