Raccontiamo il Cibo

IL TUO CARRELLO


Prezzo
Quantità

TOTALE

€0,00 Aggiorna il carrello

La consegna è esclusa dal prezzo totale. Verrà applicata al momento del check out.

Il senso e il controsenso

Il grande evento tanto atteso per le Sorelle In Erba è arrivato, e noi determinate e concentrate, siamo pronte ad affrontare i padiglioni del Lingotto di Torino per scovare produttori visionari, persone con cui scambiare idee o anche solo due chiacchiere, ispirazioni future, e varie ed eventuali!

Accidenti però ... poco di quello che ci aspettavamo si è avverato. Si è letto qua e là che l'evento di quest'anno è stato sottotono, tante le barriere per la sicurezza, alcuni errori organizzativi, ma la realtà è che noi ci aspettavamo altro, un concetto, una filosofia, un qualcosa che (in passato forse) si respirava ed ora non c'è più.

Sponsor grandi, troppo grossi per non far perdere la credibilità dell'evento. Produttori che vendono pasta "ottima, la migliore" prodotta con farine che vengono dall'estero perchè c'è poco da fare... sono le migliori... (?!), e nello stand a fianco si promuove la biodiversità e si attacca la monocoltura, si criticano i pesticidi e si snocciolano le regole per la prevenzione del cancro. Suvvia signori così proprio non si fa!

L'unico padiglione che spicca è "l'oval" dove si trovano parte dei presidi slow food e i produttori esteri. Dove ancora si trova qualche (raro) produttore con la "luce negli occhi", disposto a raccontarti le cose come si deve.

Il resto è una grande fiera di paese. C'è poco tempo per raccontare e raccontarsi, c'è solo una pura anima commerciale. Assaggia, compra, porta a casa, paga. A noi però così non piace.

Continueremo così per la nostra strada, andando a bussare al piccolo, micro produttore che speriamo ci conceda i suoi prodotti! Una volta ci saranno, la volta dopo no, ma siamo sicure che ci spiegheranno per filo e per segno da dove vengono le materie prime e come sono fatte le cose che produce.


Lascia un commento